milano

Sapete qual è la città più cablata in Italia? Non è difficile se ci pensate, ma a questa domanda ci viene in risposta una ricerca del Censis, presentata oggi a “Milano Smartcity”a Palazzo Marino, la sede del Comune di Milano, che dice che il 72,8% dei milanesi usa quotidianamente la rete internet, quasi il doppio della media del resto d’Italia, fermo al 39%.

Non solo la città della Madonnina è la più cablata in Italia, ma lo è anche a livello mondiale, tra le prime, e sicuramente la prima a livello europeo.

Quindi, nella città più cablata in Italia come ha ricordato l’ad di Metroweb, Alberto Trondoli, oltre il 55% dei milanesi si dice molto soddisfatto per i servizi basati sulla fibra ottica, con una percentuale di realizzazione delle richieste alla Rete sempre oltre il 90%, tranne nel caso dei tentativi di scaricare un film. Il profilo dell’utente medio milanese è quello di uno ”specialista” della rete e quindi conoscitore di tutte le operazioni ad essa connesse; è un utente ”all’avanguardia” nell’uso della Rete come strumento per rendere più ”smart” la sua vita quotidiana in tutti i suoi aspetti, come: fissare una visita medica al fare shopping, prenotare viaggi allo svolgere operazioni bancarie, sbrigare pratiche con uffici pubblici. Tutte attività che risolvono online con medie di successo nettamente superiori al resto d’Italia.

Per Trondoli, ”questi numeri sono l’ulteriore conferma che tutti gli sforzi che stiamo facendo per diffondere e sviluppare la banda ultralarga in Italia non sono per niente vani”.

Secondo il sindaco, Giuliano Pisapia, ”se Milano conferma il suo ruolo di guida nel Paese, lo deve anche al cablaggio che ha consentito alle eccellenze della città di rimanere competitive nel mondo malgrado la crisi. La rete ha anche moltiplicato la possibilità di partecipazione. Più fibra, più rete significa anche più contenuti, più idee, più libertà. Milano punta sulle nuove tecnologie che possono migliorare i servizi per i cittadini, le imprese, i milioni di turisti che visitano la nostra città”.

Insomma, un risultato importante che fa ben sperare per il nostro paese.

E vi ricordiamo che se avete problemi da risolvere o semplicemente avete bisogno di informazioni, noi siamo a disposizione per ogni vostra esigenza. Potete scriverci dal modulo contatti che trovate sul nostro sito o anche scrivendoci via email.

RelatedRelated

LEAVE A COMMENT TO THIS POST

Your Comment (Required)

Name (Required)

Email (Required)

Website

quattro × due =